English
riduci dimensioni caratteri aumenta dimensioni caratteri reset a dimensione standard

 

 

Le guide del territorio

Territorio, Storia e Viaggi

Le Guide di Cento più Uno raccolgono gli scritti dei maggiori esperti del territorio. Ciascuna guida affronta le peculiarità dei luoghi di volta in volta trattati: ne sottolinea gli aspetti vocazionali, ne ripercorre storia ed aneddoti, ne presenta i personaggi illustri e ne analizza, sempre in maniera interessante, le caratteristiche geografiche e paesaggistiche. Approfondimenti, curiosità e stimoli che fanno di ciascuno di questi testi un validissimo compagno di viaggio alla scoperta dei "nostri" luoghi.

 

Clicca sulla copertina dei volumi per sfogliare gli itinerari

 

Top page

Il Casentino

Scritti di Antonio Bacci, Alessandro Brezzi, Attilio Brilli, Paolo De Simonis, Iolanda Fonnesu, Saida Grifoni, Alberto Nocentini, Alberta Piroci, Leonardo Rombai, Giuseppina Carla Romby, Andrea Rossi, Renato Stopani.


La prima parte del libro, dedicata al territorio e alle sue trasformazioni, studia il Casentino, le carte geografiche e itinerarie, le vicende storiche e i caratteri geografici odierni della zona. La seconda parte fornisce vari approfondimenti sulla stratificazione toponomastica del Casentino come interpretazione storica del territorio, gli itinerari archeologici, la viabilità medievale, la “valle chiusa” negli echi dei viaggiatori, l’arte figurativa, i parchi nazionali. La terza propone diversi itinerari e visite: dal Castello di Poppi a quello di Fioraia e dei conti Guidi, dai santuari mariani ai monasteri di Camaldoli, da La Verna ai percorsi tra Arezzo e la Romagna, dagli ecomusei ai sentieri delle leggende e delle tradizioni.

Top page

copertina valdichianaValdichiana Toscana

Scritti di Antonio Bacci, Attilio Brilli, Paolo De Simonis, Iolanda Fonnesu, Santino Gallorini, Saida Grifoni, Leonardo Rombai e Renato Stopani


La prima parte del libro, dedicata al territorio e alle sue trasformazioni, studia l'Aretino, le carte geografiche e itinerarie, le vicende storiche e i caratteri geografici odierni del territorio chianino. La seconda parte fornisce approfondimenti sulla Val di Chiana aretina in epoca antica, sulla viabilità medievale, sulla riconquista della Val di Chiana attraverso lo sguardo dei viaggiatori e nella letteratura, sulle tradizioni, le arti e i mestieri del territorio. La terza propone diversi itinerari e visite: dall'abbazia di Farneta ai Santuari Mariani, dalle fattorie granducali e stefaniane ai monumenti della bonifica (canali, ponti, porti, cateratte, calloni, casse di colmata) fino ai laghi di Montepulciano e di Chiusi.

Top page

copertina firenzeOltre le mura di Firenze. Da contado a città metropolitana

Volume a cura di Leonardo Rombai e Renato Stopani

Contributi di Paolo De Simonis, Iolanda Fonnesu

Cartografia, disegni e ricostruzioni Massimo Tosi

 

Scrive nella presentazione Michele Gremigni: "Una migliore attenzione per la tradizione e la dimensione locale, in controtendenza rispetto ad un'ottica accentuatamente globalizzante, rappresenta l'obiettivo di fondo del progetto che dedichiamo ai ragazzi di età compresa tra i 6 e i 30 anni". Cento Itinerari più Uno, dopo l'Empolese Valdelsa, il Chianti e Dintorni, il Valdarno, il Mugello e la Val di Sieve, si realizza nei Comuni delle colline e della piana, in quella che oggi viene chiamata ‘area metropolitana di Firenze'. Calenzano, Campi Bisenzio, Fiesole, Lastra a Signa, Scandicci, Sesto Fiorentino e Signa rappresentano il tessuto storico di cui si è alimentata la civiltà fiorentina, in una sorta di radicamento diffuso che spiega anche la specificità del paesaggio suburbano così come si è venuto formando nei secoli.

 

 

Top page

copertina mugello

Il Mugello, la Val di Sieve e la Romagna Toscana

Testi a cura di Leonardo Rombai e Renato Stopani

Contributi di Lidia Calzolai, Iolanda Fonesu, Adriano Gasparini

Cartografia, disegni e ricostruzioni Massimo Tosi

 

Il volume descrive uno dei più celebri e suggestivi paesaggi toscani che ha ispirato celebri artisti e letterati del passato e dell'epoca contemporanea come Giotto, Beato Angelico, il Pulci, Lorenzo il Magnifico, Dino Campana. Mediante l'approfondimento della storia, della geografia e dell'economia del passato sono delineati 15 itinerari: dalle antiche vie di comunicazione ai tragitti lungo le pievi, le abbazie, gli insediamenti monastici, i castelli e le fortezze, dalla Sieve con i suoi ponti alle aree verdi di eccezionale valore naturalistico. Oltre ai percorsi reali sono proposti anche due itinerari storici, attraverso il tempo e lo spazio, per incontrare personaggi illustri guidati dal Granduca Leopoldo di Toscana. L'ultima sezione del volume narra la biografia dei personaggi illustri a cui i piccoli centri del Mugello hanno dato i natali e che anche di recente hanno dato lustro a questa terra, da Dino Campana a Galileo Chini.

 

 

 

Top page

copertina valdarnoIl Valdarno superiore

Testi a cura di Leonardo Rombai e Renato Stopani

Illustrazioni di Massimo Tosi

 

Il volume ha per argomento il Valdarno e tutto ciò che questa terra, fucina di talenti e grandi pensatori, ha rappresentato nel corso dei secoli. E chi meglio del granduca Pietro Leopoldo di Lorena poteva accompagnarci in questo viaggio per le strade del Valdarno? Il sovrano conosceva profondamente il proprio regno perché lo aveva visitato a più riprese, anche nelle sue zone più remote e meno accessibili: la gita partiva dall'osservazione dei luoghi e dal dialogo con gli abitanti, e si concludeva con l'analisi critica delle testimonianze prodotte. Seguendo il suo metodo di lavoro nella prima parte del libro, intitolata Il Territorio, i curatori costruiscono un primo e sintetico quadro di conoscenze storiche e geografiche sul Valdarno. Nella sezione dedicata agli Itinerari il viaggio prosegue alla scoperta di 14 luoghi del Valdarno, per verificarne la geografia reale, confrontandola con i dettagliati resoconti del viaggio intrapreso da Pietro Leopoldo nel 1777.

Top page

copertina mugelloChianti e dintorni

Testi a cura di Francesco Prontera, Leonardo Rombai, Renato Stopani

Illustrazioni Inklink Firenze


Articolato in quattro capitoli, il libro fornisce nel primo una spiegazione geografica e storica del nome ‘Chianti' - col quale si indica oggi una determinata zona tra Firenze e Siena - descrivendone anche il patrimonio culturale ed economico, il turismo e trattando i personaggi storici che vi hanno abitato. Seguono poi un capitolo dedicato alla famosa Tabula Peutingeriana, una pergamena che raffigura il mondo così come era conosciuto al tempo dei Romani, e uno che ripercorre la storia del Chianti nel corso dei secoli attraverso le sue corti medievali, gli edifici religiosi, i mulini, gli ospedali, le canoniche, i santuari. Nell'ultimo capitolo sono consigliati 10 possibili percorsi sulle antiche strade che si snodano dalle direttrici longitudinali tra Firenze e Siena e da quelle trasversali tra il Valdarno Superiore e il Chianti. Gli itinerari proposti consentono di conoscere le molte vie del territorio e di cogliere il senso delle trasformazioni e dei cambiamenti avvenuti nel tempo.

 

 

Top page

Empoli, Valdelsa e Dintorni. Territorio, storia e viaggi

Testo a cura di Francesco Prontera e Leonardo Rombai

 

Un affascinante viaggio nella storia e nel tempo attraverso carte geografiche e itinerari, prende le mosse dalla lettura delle antiche vie del mondo illustrate nella Tabula Peutingeriana. Il percorso propone nuove mappe ed itinerari giungendo fino ai giorni nostri. Un percorso breve ma intenso che, accompagnato dai racconti dei viaggiatori, consente di cogliere il significato delle trasformazioni e dei cambiamenti.

 

 

Top page

copertina valdichianaValdichiana Toscana

Scritti di Antonio Bacci, Attilio Brilli, Paolo De Simonis, Iolanda Fonnesu, Santino Gallorini, Saida Grifoni, Leonardo Rombai e Renato Stopani


La prima parte del libro, dedicata al territorio e alle sue trasformazioni, studia l'Aretino, le carte geografiche e itinerarie, le vicende storiche e i caratteri geografici odierni del territorio chianino. La seconda parte fornisce approfondimenti sulla Val di Chiana aretina in epoca antica, sulla viabilità medievale, sulla riconquista della Val di Chiana attraverso lo sguardo dei viaggiatori e nella letteratura, sulle tradizioni, le arti e i mestieri del territorio. La terza propone diversi itinerari e visite: dall'abbazia di Farneta ai Santuari Mariani, dalle fattorie granducali e stefaniane ai monumenti della bonifica (canali, ponti, porti, cateratte, calloni, casse di colmata) fino ai laghi di Montepulciano e di Chiusi.

Top page