English
riduci dimensioni caratteri aumenta dimensioni caratteri reset a dimensione standard

 

Width = 684px Height = 250pxWidth = 684px Height = 250px

 

Alla sua sesta edizione, il progetto 100 itinerari+1 è approdato nella provincia di Arezzo iniziando dalla Val di Chiana e dalle sue scuole: sette i comuni coinvolti, 24 gli istituti (elementari, medie e superiori), 57 le classi, per un totale di 1.050 studenti e 50 insegnanti. Grazie alle sinergie attivate con la Provincia e il Comune di Arezzo, l'obiettivo di mettere a fuoco le caratteristiche del territorio aretino - la sua storia, l' arte, i monumenti, l'ambiente, il paesaggio, l' economia, i mestieri, le leggende, la cucina e le tradizioni - ha trovato realizzazione nella mostra multimediale "Vivo in Val di Chiana tra storia, arte e natura": un identikit culturale e antropologico della Valle, realizzato a 360 gradi e a molte mani. La mostra, allestita a Cortona, presso la Fortezza Medicea di Girifalco, ha riscontrato un enorme successo, con ben 24.000 visitatori e un ricco carnet di eventi correlati sul territorio.

 

I Comuni coinvolti:

Castiglion Fiorentino, Civitella in Val di Chiana, Cortona, Foiano della Chiana, Lucignano, Marciano della Chiana e Monte San Savino

 

I concorsi scolastici:

con lo scopo di stimolare nei ragazzi la curiosità verso il proprio territorio, incoraggiarli verso una fruizione più consapevole del patrimonio culturale ed invogliarli ad averne cura ed a contribuire alla sua valorizzazione, anche in questa edizione la partecipazione ai concorsi di Cento Itinerari più Uno ha offerto l'occasione di un profondo percorso di riflessione sulla cultura locale attraverso tre diversi bandi di concorso: per le scuole elementari, per le medie e per le superiori. Con l'aiuto di docenti e giovani professionisti, gli studenti sono stati chiamati ad elaborare nuove forme di racconto del territorio: dal linguaggio fotografico ai disegni, dalle videointerviste ai cortometraggi. Tutto il materiale è poi confluito nella mostra multimediale tenutasi a conclusione dell'anno scolastico presso la Fortezza di Girifalco a Cortona (aprile-settembre 2011)

 

I seminari per gli insegnanti:

grazie ad una serie di seminari ideati ad hoc e con l'aiuto di tutor specializzati, i docenti sono stati adeguatamente preparati a guidare gli studenti nelle attività previste dai concorsi: approfondimenti sulle nuove metodologie di didattica del territorio e aggiornamenti specifici sui nuovi linguaggi di comunicazione multimediale i principali argomenti trattati. Con l'aiuto di tutor specializzati, hanno guidato gli studenti nelle attività previste dai concorsi.

 

La mostra multimediale

Attraverso i concorsi e utilizzando linguaggi e strumenti diversificati, i giovani hanno elaborato una visione del proprio territorio incentrata sulla sua riscoperta e sulle molteplici risorse culturali presenti. Negli spazi della mostra, allestita presso la Fortezza Medicea di Girifalco a Cortona (1 maggio-11 settembre 2011) sono confluiti tutti i lavori condotti con passione da studenti e docenti durante l'anno scolastico. Ad essi si sono aggiunti i lavori di giovani professionisti del settore del multimedia, del cinema e dei nuovi linguaggi digitali. Cortometraggi, riprese aeree, interviste, racconti di vita, pannelli illustrativi, sono molteplici i linguaggi adottati per rendere partecipe il pubblico del cammino di ricerca e studio condotto dai ragazzi e dalla scuola sul territorio, per il territorio. Ne è scaturita una rappresentazione che sembra essere il risultato di un continuo mescolarsi di mondi apparentemente lontanissimi, il conversare di radici e geografie in un viaggio senza tempo. La mostra si è rivelata appassionante per tutti coloro che intendono conoscere più approfonditamente la bellissima zona, costituendo una preziosa occasione per visitare la Fortezza del Girifalco dalla quale è possibile ammirare una delle viste più emozionanti sulla Val di Chiana.

In occasione della mostra è stata distribuita nel territorio una CARD gratuita (valida da maggio a settembre 2011) per usufruire di speciali visite guidate e laboratori riservati, convenzioni con i musei del territorio e sconto del 10% nei ristoranti, alberghi ed esercizi commerciali che hanno aderito alla convenzione.

 

>> Guarda la photo-gallery

 

I prodotti editoriali

La nuova Guida "Val di Chiana. Territorio, storia e viaggi"

La "Piccola Grande Guida" della Val di Chiana

Il dvd "Vivo in Val di Chiana tra storia, arte e natura"

 

I destinatari raggiunti

Il progetto ha coinvolto 24 scuole su tutti i sette comuni per un totale di 57 classi fra elementari, medie e superiori. Oltre mille studenti hanno partecipato alle attività previste dai bandi di concorso, con il supporto di 50 insegnanti.

 

Importante novità nel campo della formazione:

L'edizione 2010 ha previsto uno stop ai corsi di formazione per fare spazio ad un'ampia indagine di ricognizione nel settore dei Beni e delle Attività Culturali. Lo scopo è quello di individuare le dinamiche di domanda ed offerta professionale del territorio e fornire risposte puntuali alle reali esigenze del settore. Si è proceduto alla raccolta di dati attraverso interviste e questionari per ascoltare la voce di tutti i soggetti della filiera culturale provinciale; ne abbiamo analizzato la funzione, i ruoli e le esigenze individuando le risorse già presenti e quelle da integrare. Sono stati coinvolti non solo i soggetti istituzionali dell'area in questione, ma anche le istituzioni a livello centrale; i privati, le associazioni, le cooperative e tutti i vari protagonisti. I futuri percorsi formativi saranno costruiti sulla base di questi dati, in modo da fornire ai giovani opportunità professionali concrete e generare competenze specialistiche che siano realmente utili alla valorizzazione del territorio. I risultati della ricerca saranno presto pubblicati online.

 

Top page